Prima Pagina Politica| Cronaca| AttualitÓ| Cultura e spettacolo| Sport| Rubriche| Eventi e appuntamenti| Media|
Reportage e inchieste
sabato, 10 novembre 2012 ore 11:03
Rifiuti: La differenziata parte male

In queste ore i monopolitani stanno ricevendo una lettera dall’Assessorato all’Ecologia con l’indirizzo cancellato

Monopoli – Ieri pomeriggio, i residenti della complicata via Vecchia Ospedale hanno ricevuto una lettera, inviata dall’Assessorato all’Ecologia del Comune di Monopoli, relativa al nuovo sistema di raccolta differenziata, che partirà il 3 dicembre prossimo, con l’indirizzo cancellato con un pennarello scadente, tanto che si intravede benissimo il destinatario.

Un lettore ha prontamente chiamato la nostra redazione per denunciare quest’insolito modo di far pervenire la corrispondenza, visto che sono stati spesi soldi pubblici per realizzare le etichette, riportante l’esatto indirizzo, mentre imprecava: “…e io pago”.

Allora noi, prontamente ci siamo recati alla Posta – “Centro Primario di Distribuzione – Ufficio Recapito” di via Antonio Ligabue, per chiedere informazioni circa la cancellazione del destinatario.

Qui abbiamo avuto le prime sorprese.

Un impiegato responsabile di detto ufficio, ci ha riferito che nella giornata di ieri ha ricevuto numerosi reclami tutti relativi a questa lettera e all’indirizzo cancellato, ma che non è stata recapitata da Poste Italiane.

Inoltre, ci faceva notare che il timbro riportante “postatarget creative NO/564/2011 Posteitaliane” di colore verde “non è legale”, pertanto, detto funzionario riferisce: «Questa anomalia è stata già segnalata in mattinata agli organi superiori di Poste Italiane, perché ci sono gli estremi di una denuncia».

Allora, abbiamo pensato di rivolgerci ad altri tre uffici di recapito postale privati esistenti in città: “Mail Boxes Etc” in via Amleto Pesce, “TNT post” in Piazza Roma e “Posta in” in via Vittorio Veneto.

Anche qui, picche! Non sanno nulla.

Non ci arrendiamo.

Facciamo una serie di telefonate a coloro che contano.

Anche in questo caso, il telefono squilla, ma nessuno risponde o l’utente è irraggiungibile o ha l’apparecchio è spento.

Perciò decidiamo a questo punto di rendere pubblica questa anomalia con la speranza che i responsabili possano prendere i dovuti provvedimenti, visto che la differenziata parte con il piede sbagliato.

Intanto, tanti residenti di via Vecchia Ospedale che hanno trovato nella propria buca lettera la missiva con l’indirizzo di un altro cittadino, hanno preferito abbandonare la posta nei pressi della cassetta postale affinché domani il postino possa riprendersi la corrispondenza erroneamente pervenuta.

Ma quale postino? Mah, non si sa.

Nel frattempo si rimane in attesa del ricevimento delle bollette Tarsu, sicuri che queste recheranno l’indirizzo completo e ben visibile.

A proposito, visto il grave ritardo, quante rate si pagheranno in un’unica soluzione?

Attendiamo risposte.

Nella speranza che l’addetto alla rassegna stampa del Primo Cittadino, inoltri questa denuncia a chi di competenza.

 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: aimeri ambiente, rifiuti, raccolta differenziata, monopoli

 






 

10.11.12 | 19:40

Non sono state consegnate da nessun ufficio postale. Ieri pomeriggio 09 novembre, alle ore 16,00 lungo Via Conte Carlo Sforza e zone limitrofe, quattro ragazzi con delle buste piene di lettere, suonavano ai portoni per lasciare le lettere nelle cassette dei condomini. Io stavo entrando in macchina e me la sono fatta consegnare. Ho notato anche io che l'indirizzo è cancellato ed ho pensato:" se parte il 3 dicembre .... consegnano anche le lettere (porta a porta)"!!!!!

di maccuro mina

 

 

 

 

 

giovedì 30 marzo 2017

Abbigliamento per lo sport e il tempo libero Selleria "Prestige"
Abbigliamento e articoli per l’equitazione e per il tempo libero
Spazio promozionale
Assistenza Aiuto
Powered by Gosystem