Prima Pagina Politica| Cronaca| Attualitŗ| Cultura e spettacolo| Sport| Rubriche| Eventi e appuntamenti| Media|
Cronaca
martedž, 2 aprile 2013 ore 14:48
Operazione "Pasqua sicura": Un fruttuoso bilancio dei Carabinieri

9 arresti, 31 denunce, 94 contravvenzioni e 12 patenti ritirate

Negli ultimi tre giorni i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari nel quadro di straordinari servizi disposti dalla Legione Carabinieri “Puglia” in occasione delle festività pasquali, hanno arrestato 9 persone, denunciandone altre 31, per diversi reati. Oltre 548 militari a bordo di 256 automezzi, un elicottero, un natante ed unità cinofile sono stati impegnati in un imponente servizio sia nel capoluogo che in provincia, finalizzato a:
-         contrastare la commissione dei reati predatori quali furti in abitazione, rapine, borseggi, danneggiamenti di bancomat, furti nei cantieri;
-         reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti soprattutto nei pressi di discoteche e locali da ballo;
-         impedire l’esercizio abusivo dell’attività di ballo in locali non autorizzati;
-         verificare l’eventuale presenza in alloggi o residence, parchi ed edifici dismessi di soggetti non in regola con la normativa sul soggiorno;
-         garantire un capillare controllo della circolazione stradale volto a fronteggiare i fenomeni illeciti, con particolare riferimento alla guida di automezzi sotto l’effetto di sostanze stupefacenti ed abuso di quelle alcoliche.
Di rilievo sono stati i risultati conseguiti. In particolare:
       9 sono stati gli arresti eseguiti per reati vari, di cui 7 in flagranza, 1 su ordinanza di custodia cautelare e 1 su ordine di carcerazione;
       31 sono state le persone denunciate in stato di libertà;
       110 grammi circa, la droga sequestrata, mentre 20 sono state le persone segnalate alle Prefetture competenti, quali consumatrici di stupefacenti;
       2943 persone identificate ed oltre 1908 i veicoli controllati;
       62 perquisizioni personali e domiciliari eseguite e controllate le posizioni di 987 soggetti sottoposti a misure di prevenzione e/o cautelare;
       140 mila euro il valore della refurtiva recuperata. A Sannicandro di Bari, in contrada “Trullo”, i Carabinieri della Stazione di Valenzano hanno rinvenuto un furgone ed un autocarro “Iveco”, un container carico di 21 bilance utili a pesare l’uva ed un’autovettura, il tutto oggetto di furti avvenuti nei giorni scorsi. La refurtiva è stata restituita agli aventi diritto mentre il titolare dell’area dove i mezzi erano riposti, è stato deferito in stato di libertà con l’accusa di ricettazione. A Spinazzola invece i militari della locale Stazione hanno rinvenuto in località “Pilone” due furgoni isotermici ed un autocarro asportati qualche giorno prima in provincia di Potenza. A Trani invece i Carabinieri della locale Stazione hanno rinvenuto un rimorchio autoarticolato di nazionalità turca, oggetto di una rapina avvenuta a Barletta lo scorso 27 marzo.
Durante le attività di controllo alla circolazione stradale, inoltre, 94 sono state le contravvenzioni al codice della strada contestate di cui 29 per guida senza cintura e 7 per guida senza casco, 12 le carte di circolazione e 12 le patenti ritirate con altrettanti conducenti risultati positivi all’etilometro o “drug test”, 18 i veicoli sequestrati e 6 quelli recuperati.
In particolare a:
-         Cellamare i Carabinieri hanno arrestato un 35enne con l’accusa di estorsione. L’uomo dopo essersi recato presso l’abitazione della madre, una 59enne capursese, si è fatto consegnare, sotto minaccia, un assegno di euro 3mila che è stato sottoposto a sequestro. Tratto in arresto l’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato presso la casa circondariale di Bari;
-         Noicattaro i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato il 37enne Marcantonio Magistro ritenuto responsabile di furto. L’uomo è stato sorpreso e bloccato all’interno di un cantiere di via Dipierro mentre asportava cavi elettrici e materiale ferroso. La refurtiva per un valore di mille euro è stato restituita all’avente diritto mentre l’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari;
-         Andria i Carabinieri hanno arrestato il sorvegliato speciale 27enne Antonio Cristiani con le accuse di tentata rapina e violazione degli obblighi imposti. Il giovane, dopo aver tentato di rapinare 10 euro ad un 23enne in strada afferrandolo per un braccio e minacciandolo, è stato identificato e rintracciato presso la sua abitazione dove è finito in manette. Su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, il 27enne è stato associato presso la locale casa circondariale;
-         Barletta Carabinieri hanno arrestato il 29enne marocchino Issam Abid con le accuse di rapina ed estorsione. Il giovane dopo aver rapinato un cellulare in via Madonna delle Grazie ad un giovane del luogo ha preteso dallo stesso 50 euro per la restituzione. Sul posto sono intervenuti i militari che sulla base della descrizione del malfattore fornita da alcuni testimoni sono riusciti ad identificarlo, rintracciandolo e bloccandolo poco dopo all’interno della sua abitazione. La refurtiva è stata restituita all’avente diritto mentre il 29enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale;
In materia di droga invece a:
-         Bari i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo del Comando Provinciale hanno arrestato un 18enne del luogo sorpreso a spacciare una dose di hashish in Piazza Umberto. Sottoposto a controllo il giovane è stato trovato in possesso di ulteriori 7 involucri della stessa sostanza pari a 20 grammi e di 50 euro. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari il 18enne è stato collocato ai domiciliari;
-         Palo del Colle i Carabinieri hanno arrestato il 31enne tunisino Mohammed Nefati. L’uomo è stato sorpreso e bloccato in contrada “Auricarro” mentre cedeva 5 grammi di eroina ad alcuni “clienti” a bordo di un’auto. Tratto in arresto il 31enne, su disposizione della Procura della Repubblica di bari, è stato sottoposto ai domiciliari;
-         Terlizzi i Carabinieri hanno arrestato il 20enne Vincenzo Mariani. Il giovane, che poco prima si era reso responsabile di aver ceduto 4 grammi di marijuana ad un minore, nel corso di una perquisizione eseguita all’interno della sua abitazione è stato trovato in possesso di ulteriori 24 grammi della stessa sostanza. Tratto in arresto il 20enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale.
Di rilievo la notifica, effettuata presso l’aeroporto di Roma Fiumicino, di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa nel 2010 dal GIP del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura, nei confronti di un 32enne originario di Mola di Bari ritenuto responsabile di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. L’uomo, resosi irreperibile dal luglio del 2010 quando sfuggì ad un blitz, è stato rintracciato ad Amsterdam, sulla base di una mirata attività info-investigativa effettuata dai militari della Tenenza di Mola di Bari. Al termine del procedimento di estradizione lo stesso, scortato in Italia dalla Polizia olandese, è stato arrestato ed associato presso la casa circondariale di Roma Rebibbia dove ha trascorso la Pasqua.

Attibuzione - Non commerciale

   

 

Parole chiave: monopoli, carabinieri, pasqua

 






 

Non sono presenti commenti

 

 

 

 

sabato 29 aprile 2017

Abbigliamento per lo sport e il tempo libero Selleria "Prestige"
Abbigliamento e articoli per l’equitazione e per il tempo libero
Spazio promozionale
Assistenza Aiuto
Powered by Gosystem