Prima Pagina Politica| Cronaca| Attualità| Cultura e spettacolo| Sport| Rubriche| Eventi e appuntamenti| Media|
Attualità
domenica, 7 aprile 2013 ore 09:36
L’evangelo non è una religione

Il Progetto Puglia 2020 anche in città

 

 

Monopoli – Dopo un giro per le vie principali della città, le “Lodi al Signore” sono state cantate, ieri sera in Piazza Vittorio Emanuele II, da un gruppo di evangelisti.
Un tentativo di evangelizzazione, ispirandosi al Progetto Puglia 2020.

 

Che cos’è

Il progetto 2020 nasce dalla necessità di riflessione e riaffermazione del forte ruolo della chiesa nel campo dell'evangelizzazione per l'annuncio della Buona Notizia per la salvezza di chiunque crede.

 

Tale mandato, che non ha scadenze fintanto la chiesa è presente sulla terra, trova nelle seguenti considerazioni una rinnovata esigenza di attuazione.

 

IL MONDO

La chiesa ha bisogno di tornare a  guardare la città con l'intensità e l'interesse proprio dello sguardo del Signore Gesù verso la messe e dell'apostolo Paolo verso la città di Atene e tanto anche perchè il mondo è decisamente cambiato:

 

Multietnico, senza barriere, senza alcuna specificità, disequilibrio Socio/Economico,liberismo senza solidarietà, crollo dei distinguo e delle ideologie, massificazione attraverso intenet e realtà virtuale, fattore (Economia) dominante e regolante, la religione come componente del privato, la religione come pericolo, il cattolicesimo con le sue risposte inadeguate, crisi economica, crisi delle famiglie, la morte dei grandi temi ed infine edonismo.

 


LA CHIESA

 

Come vive l'attuale stato di cose?

 

E' intenta ad esaminare la molteplicità delle nuove situazioni che si generano?

Quali sono le risposte che da' e quali quelle che dovrebbe dare?

Si e' autorelegata in un angolo del mondo?

Quale visione ha di se stessa?

E' in linea con il suo tempo o e' fuori dal tempo?

Vive il tempo della responsabilità di quelle che ci sono toccati in sorte?

La chiesa sta' marcando la consapevolezza del proprio ruolo verso Gerusalemme-Samaria ed il resto del mondo?

La chiesa è sempre stata chiamata a porsi questi interrogativi ma questa è la chiesa del nostro tempo.

C'è quindi un oggi per noi ed in questo oggi c'è un elemento nuovo,forte, inquietante:l'urgenza e la credibilità della chiesa e dei singoli credenti.

 

 

ESIGENZE DEL PROGETTO

 

Ritrovare per la propria chiesa e per le altre la visione dell'evangelo da predicare e da diffondere; obiettivo primario che deve richiamare a sé buona parte dell'attività della chiesa, del suo impegno, della sua partecipazione pratica, del suo ministerio di insegnamento.
Favorire una relazione forte fra le chiese ed i campi di evangelizzazione.
Creazione di gruppi di servizio a supporto dell'evangelizzazione.

Invio a cura della chiesa locale di giovani coppie chiamate al servizio dal Signore in località della Puglia dove non sono presenti delle

testimonianze.

Incontri regionali periodici di giovani di tutte le chiese pugliesi.

Collaborazione delle varie attività di servizio attraverso i campi biblici per la sensibilizzazione del mandato ad evangelizzare.

 

 

RIFLESSI DEL PROGETTO

 

Sviluppo dell'opera e salvezza delle anime;

Trovare forza ed incoraggiamento nell'impegno a servire;

La chiesa torna ad incontrare il mondo;

La comunione fra le chiese;

Il forte coinvolgimento dei giovani con il loro zelo ed entusiasmo;

Rivisitare il nostro rapporto con il donare;

Vincere l'isolazionismo e tornare al forte legale fraterno da sempre elemento caratterizzante delle assemblee.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: monopoli, evangelizzazione, borgo

 






 

Non sono presenti commenti

 

 

 

 

giovedì 30 marzo 2017

Abbigliamento e accessori moda Kikia
Italian Style
Spazio promozionale
Abbigliamento per lo sport e il tempo libero Selleria "Prestige"
Abbigliamento e articoli per l’equitazione e per il tempo libero
Spazio promozionale
Assistenza Aiuto
Powered by Gosystem