Prima Pagina Politica| Cronaca| AttualitÓ| Cultura e spettacolo| Sport| Rubriche| Eventi e appuntamenti| Media|
Musica
sabato, 23 febbraio 2013 ore 00:15
Maurizio Giammarco Quartet

Un evento dell’associazione "Amici Della Musica - O. Fiume", nell’ambito della 33^ Stagione Concertistica dell’Associazione. Martedì 26 febbraio al Cinema Vittoria, porta ore 20,30 – sipario ore 21,00

 

Monopoli - La 33^ Stagione Concertistica dell’Associazione “Amici della Musica-O.Fiume” di Monopoli presenta il secondo dei tre concerti-evento dedicati al grande jazz, che si svolgerà martedì 26 febbraio al Cinema Vittoria, porta ore 20,30 – sipario ore 21,00.

Ad esibirsi sarà Maurizio Giammarco Quartet, composto da: Maurizio Giammarco al sax, Bebo Ferra alla chitarra, Francesco Angiuli al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria.

Maurizio Giammarco è protagonista nelle vicende del Jazz italiano fin dai primi anni ‘70, Maurizio Giammarco si è imposto come solista di sax, compositore e leader di gruppi storici (come Lingomania, considerato il gruppo più rappresentativo degli anni ‘80), e più recentemente come direttore della Parco Della Musica Jazz Orchestra (PMJO) big band residente all’Auditorium di Roma. Quest’incarico ha portato Maurizio a dedicarsi con sempre crescente interesse alla musica per grandi formazioni, come si evince anche dai suoi recentissimi lavori con la siciliana Orchestra Jazz del Mediterraneo. Dal 2005 al 2010 la PMJO ha tenuto più di cento concerti in sede, fuori sede e all’estero (Argentina, Messico, Spagna, Germania) proponendo produzioni originali, repertori storici, e collaborando con il meglio della scena internazionale e nazionale: Bill Holman, Bob Brookmeyer, Martial Solai, Kenny Wheeler, Uri Caine, Maria Schneider, Karl Berger, Mike Gibbs, Frank Tiberi, George Lewis, Michael Portai, Riccardo Del Fra, Franco e Dino Piana, Marcello Rosa, Bruno Tommaso, Paolo Damiani, Marco Tiso, Horacio El Negro Hernandez, Mike Stern, David Fiuczynski, Nuen Lee, Antonio lasevoli, Javier Girotto, Dee Dee Bridgewater, Irene Grandi, Rosalia De Sousa, Maria Pia De Vito.
Partendo da una profonda conoscenza di tutto il jazz storico, Maurizio ha frequentato i più svariati ambiti musicali, arrivando a una personale sintesi espressiva sia sul piano solistico che compositivo. A prova della molteplicità dei suoi interessi c’è anche la recente collaborazione con il Parco della Musica Contemporanea Ensemble per suonare la musica di autori quali Frank Zappa, John Adams, Philip Glass etc. Attivo anche nel campo della didattica, della produzione discografica e concertistica, Maurizio si è distinto come freelancer in dischi e tournee di musica pop, e ha composto musica per cinema, teatro, danza, cd roms, orchestra sinfonica e orchestra d’archi. È autore di una monografia su Sonny Rollins (1996) e ha diretto il festival Termoli Jazz Podium (2000-2006). La sua discografia vanta oltre 100 titoli di cui una ventina come leader.

Bebo Ferra nato a Cagliari il 29 aprile del 1962, intraprende lo studio della chitarra all'eta' di otto anni indirizzando gran parte della propria ricerca musicale nell'ambito jazzistico.

Quarto di cinque figli , quando i genitori comprarono le chitarre per i fratelli più grandi , non pensarono minimamente che all'età di otto anni Bebo mostrasse un interesse così accanito verso questo strumento e, si videro quindi costretti ad acquistare anche una quarta chitarra al più piccolo, e a poco valsero le promesse di sostituire lo strumento con una appetibile automobilina o qualche altro gioco; l'ostinazione del bimbo prevalse!

Da li parte l'avventura del chitarrista cagliaritano.

Nel 1979 inizia la sua attività professionale con il gruppo “ Il Quintetto” guidato da suo fratello Massimo, anch'egli chitarrista e gia' noto sulla scena isolana. In questi anni collabora in Sardegna con diversi musicisti come Tiziana Ghiglioni, Furio di Castri, Bruno Tommaso, Pietro Tonolo, Paolo Damiani, Paolo Fresu, Rita Marcotulli.

Nel 1987 si trasferisce a Milano, dove collabora per due anni in un orchestra per la RAI di Milano. Entra a far parte del gruppo di Gianni Coscia e in seguito alla seconda edizione del gruppo "AREA" diretto da Giulio Capiozzo. Nel `91 vince il concorso nazionale "JAZZ CONTEST' con il gruppo Sardinia Quartet.

Nel '92 e '93 lavora di nuovo con diverse orchestre per la RAI e la Fininvest (Nuovo Cantagiro 91,92, Festival Italiano 93 etc.) e sempre nel 93 nasce il suo primo disco come leader con la collaborazione di Franco D'Andrea.

In questi anni diventa uno dei chitarristi più attivi nell’ambito jazzistico nazionale; infatti fa parte del gruppo "Internòs" con Paolo Fresu, del quartetto di Pietro Tonolo, del quartetto di Mauro Negri, del quartetto di Michael Rosen , il quartetto'' "Italian Repertory" di Gianni Cazzola.

Forma poi un trio a suo nome con Paolino Dalla Porta e Alfred Kramer, con cui incide il disco Sundance, e un duo con il chitarrista americano John Stowell, per poi formare un trio con l’oboista e multistrumentista americano Paul Mc Candless, e successivamente farsi coinvolgere in vari progetti con il bassista e violoncellista Paolo Damiani, e in vari progetti discografici con Enrico Pieranunzi e Fabrizio Bosso.

Attualmente è impegnato con alcune band che lo portano a girare i palchi di tutto il mondo come con il gruppo Devil Quartet di Paolo Fresu che si è già esibito nei festival più importanti in Italia, Francia, Germania, Olanda, Australia, Nuova Caledonia, Colombia, Israele, Belgio, Macedonia, Svezia, Marocco, Yemen, Austria, Libano, con Giovanni Tommaso nel gruppo Apogeo e con diverse formazioni a suo nome che vanno dal quartetto Luar che si avvale della presenza di Rita Marcotulli, il Circle trio, con un duo con Paolino Dalla Porta, dove è co-leader, e con un duo con suo fratello Massimo.

I titoli discografici in cui è presente in veste di collaboratore sono circa ottanta, e almeno quindici quelli in veste di leader e co-leader, e le etichette vanno dalla Blue Note, l’Egea, la Abeat, l’Obliqsound , la Splash a tante altre.

Per quanto riguarda l' attivita' non strettamente jazzistica, ha fatto parte dell’ ensemble “Abacada” di Andrea Parodi e ha collaborato con il gruppo “Elementi” di Antonella Ruggiero, entrambi progetti basati sulla fusione di componenti jazzistiche ed etniche, con il gruppo Internòs e l'orchestra da Camera di Bologna allo spettacolo teatrale "Janas", e saltuariamente è ospite dell'ensamble di musica contemporanea Sentieri Selvaggi e collabora come solista con l’ensemble di musica contemporanea Sonata Islands diretto da Emilio Galante che a breve sfocierà anche in una registrazione discografica.

Nel 1997 ha modo di registrare come solista con l'Orchestra Della Scala di Milano, musiche di scena scritte e dirette dal maestro Carlo Boccadoro, per il balletto Games.

 

Francesco Angioli è nato a Monopoli nel 1980, si dedica alla musica sin dalla più tenera infanzia studiando dapprima l’oboe, per poi passare al pianoforte (fino al quinto anno in Conservatorio) e definitivamente al basso elettrico e al contrabbasso.

A sedici anni si iscrive nella classe di contrabbasso del Maestro Michele Cellaro presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli.

Si diploma nel 2006 con il massimo dei voti. Parallelamente porta a termine gli studi di basso elettrico nelle prestigiose scuole romane Università della Musica (dal 1998 al 2000) e Percentomusica (dal 2000 al 2002) dove ha la possibilità di studiare con Massimo Moriconi, Marco Siniscalco, Luca Pirozzi, Michelle Audisso, Massimo Fedeli, Gianfranco Gullotto, Andrea Avena, ecc.

Nel Settembre 2006 si trasfferisce in Olanda per specializzarsi in jazz presso il famoso Conservatorio Reale dell’Aia (Den Haag), sotto la guida di Hein Van de Geyn (famoso per le sue collaborazioni al fianco di Chet Baker, Dee Dee Bridgwaters, Lee Konitz, John Abercrombie, e tanti altri).

Studia, fra l’altro, improvvisazione con il sassofonista John Ruocco e il pianista Rob Van Bavel, pianoforte con Eric Giben e arrangiamento con Henk Huzinga.

Termina brillantemente gli studi conseguendo il titolo di Bachellor Dgree nel 2007 e il  Master Degree nel 2009 con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale.

Ha inoltre studiato privatamente con: Franco Petracchi, Ermanno Ferrari, Mike Manieri, Dave Holland, Harvie S., John Patitucci, Alain Caron, Joelle Leandre, ecc.

Si sono avvalsi della sua collaborazione: Steve Grossman, Toninho Horta, Jim McNelly, Tommy Smith, Teddy Charles, Mike Manieri, John Betsch, Philip Harper, Bruno Tommaso, Gianluigi Trovesi, Javier Girotto, Keith Tippet, Louis Moholo, Joe Cohen, John Ruocco, Rachel Gould, John Escreet, Reggie Moore, Franco Cerri, Pietro Tonolo, Stefano Battaglia, Walter Wolff, Andreas Fryland, Emanuele Cisi, Ettore Fioravanti, Ernst Rejeiseger, Peter Beets, Simon Rigter, Pino Jodice, Roberto Ottaviano, Pino Minafra, Gianni Lenoci, Mirko Signorile, Gaetano Partipilo, e tantissimi altri.

Dal 2011 è docente di strumento, improvvisazione jazz e analisi presso i conservatori di Monopoli e Bari.

Ha inciso oltre 20 cd pre etichette internazionali come: Challenge Records (Olanda), Your Favourite Records (Danimarca), Anakrousis (Grecia), Ambiences Magnetiques (Canada), O.A.P. Records (Beglio), Splas(h)  (Italia) , Egea (Italia), Alpha Music (Italia), ecc.

E’ autore del libro “Giri di Jazz, esperienze ed Itinerari didattici”.

 

Nicola Angelucci. “Il miglior batterista con il quale ho suonato in Europa” Benny Golson.

Nato il 10 luglio 1979, inizia giovanissimo (in Abruzzo, sua terra d'origine) lo studio della batteria con il batterista e percussionista Alberto Biondi.

Si trasferisce a Roma nel 2000 e nella capitale approfondisce gli studi jazzistici con il batterista Lorenzo Tucci e con il pianista Luca Mannutza.Musicista dall'esperienza ormai indiscussa, sideman di molti tra i più interessanti leader del Jazz, quali Benny Golson (con il quale collabora dal 2004 insieme al trio del pianista Antonio Ciacca), Steve Grossman, Sonny Fortune, Wess Anderson, Jeremy Pelt, Joel Frahm, Andy Gravish, Jim Rotondi, Alex Sipiagin, Sam Yahel, Aaron Goldberg, Larry Granadier, Peter Bernstein, Dave Kikoski, John Hicks, George Garzone, Joey De Francesco. Nicola è stato membro del trio di Enrico Pieranunzi, del “live tour” 2008 di Mario Biondi ed attualmente fa parte di diversi progetti come ad esempio la band di Rosario Bonaccorso, Max Ionata, Luca Mannutza, Giovanni Mazzarino, Paolo Recchia, con i quali ha registrato vari dischi. Alcune altre registrazioni/collaborazioni sono quelle fatte con Franceco Cafiso, Bob Mintzer, Mike Stern, Fabrizio Bosso, Dado Moroni, Gabriele Mirabassi, Maurizio Rolli, Maurizio Giammarco, Javier Girotto, Stefania Tallini.Vincitore di numerosi awards e scholarship tra cui una borsa di studio presso il prestigioso Columbia College a Chicago nel 2000, vincitore del concorso “Baronissi Jazz” nel 2000 e 2004, del “Gran Prix du Public” al “Tramplin Jazz d'Avignon” nel 2002 e del “26th Hoeilaart Jazz Contest” in Belgio nel 2004.

Docente dei seminari di “Orsara Jazz” (FG) 2005-2006, direttore artistico di “Altino Jazz” (CH) ed endorser per le bacchette Agner.Nonostante la sua giovane età ha al suo attivo circa 30 dischi come sideman.

Il suo primo lavoro da leader uscito nel 2010, per la Via Veneto Jazz, ha il nome di “The First One” con Sam Yahel all'organo e piano, Jeremy Pelt alla trombaKengo Nakamura, Johannes Weidenmueller e Francesco Puglisi al basso, Roberto Tarenzi al piano e Paolo Recchia al sax.

Uscirà a breve (inizi 2012) il suo secondo lavoro da leader “Beyond the drums”, con il quartetto, ormai affiatato e consolidato, con il quale Nicola lavora da circa 3 anni( Recchia, Tarenzi, Puglisi ) più un ospite d'eccezione: il chitarrista Newyorkese Peter Bernstein

 

Per informazioni  e abbonamenti

- Artesuono – via Affaitati, 28/b (nei pressi di pz. S.Antonio) Monopoli– telefax: 080.9372978

- Associazione  “Amici della Musica” - Tel. 368.3718174 / Fax 080.2142402

- E-mail: amicimusicamonopoli@libero.it - web:  www.amicimusicamonopoli.com          

Ingressi:  Posto unico €. 10,00

 Biglietteria on-line. www.amicimusicamonopoli.com

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: monopoli, amici della musica, maurizio giammarco quartet

 






 

Non sono presenti commenti

 

 

 

 

lunedì 29 maggio 2017

Abbigliamento per lo sport e il tempo libero Selleria "Prestige"
Abbigliamento e articoli per l’equitazione e per il tempo libero
Spazio promozionale
Assistenza Aiuto
Powered by Gosystem